Descrizione introduttiva

Noi siamo i membri dell’Ufficio Speciale antiamianto Forum Livii. Potremmo essere definiti dei Servi Disobbedienti come scriveva per l’appunto Fabrizio De André nella sua canzone “Smisurata Preghiera”. Il nostro compito è quello in maniera libera e spontanea e senza alcuna costrizione di difendere il proprio paese dal nemico straniero. Dunque siamo orgogliosamente e profondamente nazionalisti e patrioti; due grandi virtù che questa odierna Unione Europea nei fatti trattasi esclusivamente di (Germania e Francia o trattato di Aquisgrana del 22 gennaio 2019) vorrebbe estirpare dalla mente degli altri singoli stati membri con la banale scusa della lotta contro le discriminazioni di genere o razziali; al fine di piegarli al loro dominio storico-politico-economico. Quindi il dominio dello straniero a danno degli altri popoli non anglo-sassoni-bretoni. Il vero scopo del nemico (franco-tedesco) è quello di rendere schiavi attraverso il debito della Banca Centrale Europea i singoli stati membri (Inghilterra e Lussemburgo discorso a parte) per ricreare un nuovo Reich in stile Repubblica di Vichy.

Noi dell’Ufficio Speciale antiamianto Forum Livii ci concentriamo a combattere esclusivamente uno solo di questi tanti nemici stranieri; l’amianto per l’appunto. Certamente esistono tante aziende italiane che producevano amianto (asservite al nemico straniero ed anche di loro bisogna occuparsene) ma la principale avversaria parla tedesco ed è conosciuta come la Schweizerische Eternitwerke A G. La sua storia ha a che fare con una vasta presenza di persone parlanti tedesco e che nel 2019 concernano tre stati: la Svizzera Tedesca, l’Austria e la Germania. Purtroppo in alcune schifezze della storia i natii autoctoni parlanti tedesco sono stati presenti (questo lo si può dire anche di una parte del popolo italiano). Due guerre mondiali infatti stanno a testimoniarlo. La Schweizerische Eternitwerke A G è stata fondata nel 1903 nella svizzera tedesca, precisamente nella città di Niederurnen e produce cemento-amianto. Il malefico cemento-amianto venne scoperto nel 1901 e brevettato nel 1902 sempre dalla stessa persona, un austriaco tale Ludwig Hatschek (ma tanto parlano sempre tedesco quindi di fatto sono tutti della stessa razza). Hatschek rivendette nel 1902-1903? (le fonti storiche non sono precise) la licenza per la produzione di cemento-amianto all’imprenditore della Svizzera tedesca Alois Steinmann. Hatschek scopritore e brevettatore del cemento-amianto decise di denominarlo più semplificamente Eternit. Dal 1902 o 1903 (come detto le fonti storiche non sono certe) il termine cemento-amianto è stato associato come sinonimo al termine eternit. Egli scelse questo nome in quanto la sua razza germanica non aveva nulla di aulico a livello epistemologico e decise dunque di scendere nella patria italica per scippare l’etimologia latina della parola. Eternit deriva infatti dal latino aeternitas italianizzato con eternità. Purtroppo la scienza ha dimostrato che tale materiale oltre ad essere tossico è ben lungi dall’essere eterno. In ogni caso dei vari decenni del 1900 varie aziende anche italiane producevano in franchising il marchio eternit. Producevano per l’appunto cemento-amianto ma avevano loro nomi ad esempio c’era la Materit, la Fibronit. Entrambe producevano il cemento-amianto o l’eternit in franchising che poi la casa madre Schweizerische Eternitwerke A G utilizzava e vendeva per l’edilizia in tutto il mondo. La Schweizerische Eternitwerke A G in seguito, a causa della assimilarità del nome cemento-amianto con il termine eternit, creò un’azienda denominandola Eternit. L’azienda Eternit altro non era che una vera e propria filiale presente anche sul suolo italico dell’azienda Svizzera-tedesca, Schweizerische Eternitwerke A G.

L’Ufficio Speciale antiamianto Forum Livii in virtù

  • della Costituzione della Repubblica Italiana, approvata dall’Assemblea Costituente il 22/12/1947, promulgata dal Capo provvisorio dello Stato il 27/12/1947 ed entrata in vigore l’01/01/1948
  • della PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Titolo IV Rapporti Politici Della Costituzione della Repubblica Italiana articolo 52 comma 1 – La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino- e dell’articolo 54 comma 1 – Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi-

si batteranno con estrema sacralità nell’esercizio delle loro funzioni civiche fedeli alla Repubblica e alla Costituzione contro il nemico straniero e terrorista del cemento-amianto.

resto del carlino amianto

Ecco il messaggino 📃. Chi collabora a questo blog in qualità di Redazione inserendo articoli, firmando esposti, o contribuendo in modo sostanziale nella lotta al cemento-amianto, qualora ci tenesse può prendere contatti con la Redazione del sito digitando nel blog la categoria Contatti ed inviando il proprio Curriculum di Studi o Curriculum Vitae in formato PDF, che su richiesta dell’utente sarà pubblicato. Ciò permetterà anche ai fruitori del sito di avere una più completa chiarezza sugli articolisti e sul percorso di studi e/o lavorativo dei blogger.

TITOLODESCRIZIONEALLEGATI
Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione

Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione L-20 in data 02/07/2013 presso Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

Pdf

Laurea Magistrale in Antropologia Culturale ed Etnologia

Laurea Magistrale in Antropologia Culturale ed Etnologia LM-1 in data 17/07/2017 presso Università di Bologna Alma Mater Studiorum

Pdf

Certificato d’iscrizione a singole attività formative e relativo valutazione

4 Attività Formative per un totale di 30 Cfu sostenuti nell’anno accademico 2017/2018 presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

Pdf