L’Ufficio Speciale Antiamianto Forum Livii che opera all’interno della Task Force “Extrema Ratio” nel territorio forlivese al servizio della Res publica dichiara:

«Cercasi uomini e donne: per operazioni pericolose. Nessuna paga, caldo e freddo pungente, lunghi mesi o anni nella più completa incertezza di successo, pericolo costante, nessuna garanzia di ritorno. Onori e riconoscimenti in caso di successo.»

Sono richieste le seguenti figure professionali, aventi almeno una delle seguenti lauree magistrali (LM) a ciclo unico o biennali.

LM-3 Architettura del Paesaggio

LM-4 Architettura e Ingegneria Edile-Architettura

LM-6 Biologia meglio la particolare attinenza in Biologia della Salute con ampie conoscenze in almeno una delle seguenti discipline [1) Fisiologia ambientale 2) Patologia Generale (anche se prevalentemente è un esame di Medicina) 3) Eziopatogenesi o Etiopatogenesi (termine che deriva dalla fusione di eziologia + patogenesi) 4) Tossicologia Ambientale 5) Tossicologia Industriale]

LM- 7 BioTecnologie Agrarie

LM- 10 Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali

LM- 24 Ingegneria dei Sistemi Edilizi

LM- 26 Ingegneria della Sicurezza

LM- 31 Ingegneria Gestionale

LM- 35 Ingegneria per l’ambiente e il Territorio

LM- 41 Medicina e Chirurgia (estremamente gradita la specializzazione in corso o conseguita in almeno una di queste: a) Medicina Ambientale, b) Medicina del Lavoro c) Tossicologia Ambientale d) Tossicologia Industriale e) Patologia Generale f) Eziopatogenesi o Etiopatogenesi (termine che deriva dalla fusione di eziologia + patogenesi)

LM- 48 Pianificazione Territoriale e Urbanistica Ambientale

LM- 53 Scienza e Ingegneria dei Materiali

LM- 60 Scienze della Natura

LM- 63 Scienze delle Pubbliche Amministrazione (è il ruolo più delicato dell’intera Task Force e la sua identità rimarrà sempre secretata tranne che al suo Supervisore). È l’infiltrato/a tra il NEMICO ma il nemico lo ritiene uno dei suoi più fedeli elementi. Meglio ancora se lavora per lui. Nel profondo del suo animo questo/a agente è un/a fautore/trice della res publica ma per alcun motivo lo da a dimostrare. L’infiltrato/a non è assolutamente contro la Pubblica Amministrazione come Istituzione in sé ma contro la tirannide che domina quegli uomini al suo interno (a parer nostro la maggioranza) che deviano dal diritto naturale o giusnaturalismo. Dunque rifiuta e disprezza la morale interna alla Pubblica Amministrazione qualora questa sia una politica di feudalesimo, pertanto non al servizio della res publica ma del Potente di Turno dunque di Vassallaggio. Il suo ruolo è quello di agente undercover che opera behind enemy lines.

LM- 66 Sicurezza Informatica

  

È consentito

Titoli consigliati per l’arruolamento

Università di Bologna

Logo università di Urbino

Università di Urbino